Griglia di documentazione
Nel progetto 2001/2002 sono state proposte due griglie a seconda del grado della scuola:
Nella scheda seguente sono elencati i punti della griglia per scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado:
descrizione essenziale dell’esperienza: le sue fasi, il suo “prima” e il suo “dopo” (suo inserimento in un percorso);
prerequisiti;
obiettivi dell’esperienza;
obiettivi di concettualizzazione;
descrizione dell’esperienza:
frequenza e durata nel tempo dell’esperienza;
come l’esperienza è legata ad attività esterne ed esperienze di vita quotidiana;
quali strumenti di verifica e consolidamento vengono proposti;
laboratori, fattori strutturali organizzativi e materiali necessari, modificazione di calendario (flessibilità oraria, classi aperte, compresenza, ecc);
trasversalità dei contenuti didattici toccati e delle abilità messe in gioco;
percorso formativo pregresso dell’insegnante (se influente rispetto alla esperienza in questione);
quanto e come viene sviluppato l’aspetto linguistico;
i motivi della scelta;
individuazione di eventuali punti di “crisi” in itinere, sulla base dell’autovalutazione data dall’insegnante e modifiche apportate;
rapporti della scuola, in cui si è tenuta l’esperienza, con gli Enti Locali e supporto di questi ai progetti di educazione scientifica;

Nella scheda seguente sono elencati i punti della griglia per la scuola secondaria di secondo grado:
descrizione sintetica dell'attività
conoscenze, abilità necessarie per la realizzazione dell'attività proposta.
obiettivi dell'attività, con particolare riferimento agli elementi di quantificazione, concettualizzazione, teorizzazione
individuazione dell'eventuale dimensione storica e/o epistemologica dei contenuti dell'attività proposta
eventuale integrazione con applicazioni tecniche e tecnologiche
quanto e come viene sviluppato l'aspetto linguistico
descrizione analitica dell'attività: le sue fasi, l'inserimento in un percorso, le competenze acquisite
laboratori e risorse strumentali
frequenza e durata nel tempo dell'attività;
se l'attività è stata condotta da insegnanti di più discipline
se l'attività è stata chiarita nei suoi scopi agli studenti(contratto formativo)
strumenti e procedure per la verifica e la valutazione
strumenti e attività utilizzati per il consolidamento.
fattori strutturali organizzativi e materiali necessari (modificazione di calendario, flessibilità oraria, classi aperte, compresenza, ecc);
come l'esperienza è legata ad attività esterne ed esperienze di vita quotidiana;
percorso formativo pregresso dell'insegnante (se influente rispetto alla attività in questione);
i motivi della scelta dell'attività;
individuazione di eventuali punti di "crisi" in itinere, sulla base dell'autovalutazione data dall'insegnante e modifiche apportate;
eventuali rapporti con gli Enti Locali, con strutture di ricerca e loro eventuale supporto all'attività descritta ;
quali strumenti di verifica e consolidamento vengono proposti;